Anonim

GaudiLab / Shutterstock

  • La creazione e l'invio di una lettera di dimissioni professionale può avere un effetto duraturo sul modo in cui vengono visti da colleghi e datori di lavoro passati e futuri.
  • La tua lettera di dimissioni dovrebbe essere breve e concisa. Includi la data del tuo ultimo giorno lavorativo, la tua offerta di assistenza per la transizione e la tua gratitudine per l'opportunità con il tuo futuro ex datore di lavoro.
  • Nella tua lettera di dimissioni, non esprimere i tuoi reclami o parlare male dell'azienda o dei colleghi.

Dimettersi da un lavoro, indipendentemente dalle pretese, è una decisione importante nella vita e dovrebbe essere presa sul serio. Elaborare e presentare una lettera di dimissioni professionale è un aspetto chiave del processo di dimissioni e può lasciare un'impressione duratura ai datori di lavoro precedenti e futuri.

Pat Roque, coach di trasformazione della carriera di Rock on Success, ha descritto una lettera di dimissioni come notifica formale della propria strategia di uscita.

"È un documento obbligatorio che diventa parte delle registrazioni dei dipendenti", ha dichiarato Roque a Business News Daily. "Pensalo come l'ultimo capitolo della tua storia nella tua ex compagnia."

La tua lettera dovrebbe avere un tono neutro che informa il tuo datore di lavoro che stai per partire e in quale data, oltre a offrire un aiuto nel passaggio a qualcuno di nuovo e ringraziarlo per il tempo in cui facevi parte del team. Nonostante i tuoi sentimenti riguardo al tuo lavoro o al tuo capo, essere professionale, cortese e disponibile ti offre una chiusura e un percorso positivo.

"Tieni sempre la porta aperta, perché non sai mai quando potresti voler tornare o lavorare con altri colleghi in un futuro ruolo altrove", ha affermato Roque.

James Rice, capo del marketing digitale di WikiJob, ha affermato che, sebbene ci si aspetti che tu debba consegnare una lettera di dimissioni standard, di solito è meglio programmare un incontro con il tuo capo per consegnare loro personalmente la lettera e discutere di persona le tue dimissioni.

Cosa dovrebbe dire la tua lettera di dimissioni

Sebbene i contenuti specifici della lettera di dimissioni possano essere personalizzati in base al lavoro e all'azienda, ci sono alcuni elementi di base che dovrebbero essere sempre inclusi. Indipendentemente dalle circostanze, mantenerlo semplice e conciso.

Roque ha suggerito di includere i seguenti elementi:

  • La tua data di fine Fornisci la tua data di fine ufficiale, idealmente con almeno due settimane di anticipo.
  • Aiuta con la transizione. Esprimi il tuo impegno a garantire una transizione agevole e facile, compresa la disponibilità a discutere il tuo carico di lavoro e gli aggiornamenti di stato con il tuo manager o successore.
  • Gratitudine per l'opportunità. Trova qualcosa di carino da dire, indipendentemente dalle differenze che potresti avere con un collega prepotente o da quanto possa essere diventato tossico il lavoro.
  • Richiesta di istruzioni (opzionale). Se non sei ancora a conoscenza del protocollo di uscita della tua azienda, richiedi istruzioni specifiche sugli impegni di lavoro finali e così via. Alcune aziende ti chiederanno di partire immediatamente, mentre altre ti coinvolgeranno molto in una transizione nel periodo di due settimane, oppure potrebbero chiederti di lavorare da casa e vedere le risorse umane per restituire il tuo laptop nell'ultimo giorno ufficiale.

Alex Twersky, co-fondatore di Resume Deli, ha aggiunto che l'offerta di assistenza nella formazione di un sostituto, la preparazione della squadra per la partenza e l'espressione di gratitudine sono elementi importanti di una lettera di dimissioni dal lavoro.

"Evoca … il momento migliore del tuo lavoro e tieni in mente quell'immagine quando scrivi la lettera di dimissioni", ha detto Twersky. "Lascia che il tuo capo pensi che siano fantastici, anche se non lo fossero. [Potresti] ottenere una buona raccomandazione da questo."

Cosa non dovrebbe dire la tua lettera di dimissioni

Altrettanto importante quanto sapere cosa dire in una lettera di dimissioni, è sapere cosa non dire. Molti dipendenti in dimissione commettono l'errore di includere troppi dettagli personali e dichiarazioni emotive nelle loro lettere ufficiali.

Quando scrivi una lettera di dimissioni ufficiale, ometti i seguenti dettagli:

  • Perché te ne vai. Sebbene tu possa sentire la necessità di spiegare il motivo della tua partenza, questo non è necessario per includere nelle tue dimissioni Rice ha detto che potresti ritenere che il nuovo datore di lavoro abbia un prodotto, un servizio, un ambiente di lavoro, uno stipendio o un pacchetto migliori, ma questi sono non cose da dichiarare nella tua lettera di dimissioni. Mantieni la tua lingua professionale e positiva.
  • Quello che odiavi del lavoro. Una lettera di dimissioni non è il luogo in cui esprimere i tuoi reclami o parlare male della tua futura ex azienda o collaboratori. Roque disse di lasciar andare la rabbia prima di inviare la lettera. Ha anche suggerito a qualcun altro di rivedere la tua lettera prima di inviarla per assicurarsi che sia adeguatamente educata e concisa.
  • Dichiarazioni emotive. Twersky ha sottolineato l'importanza di mantenere un tono calmo e professionale nella tua lettera. Una lettera aggressiva o altrimenti emotiva tornerà solo a farti del male. Twersky ha detto che, anche se sei oberato di lavoro e pieno di risentimento, non smettere di arrabbiarti. Evita di usare frasi come "I feel" o "Penso", a meno che non siano seguite da affermazioni positive.

Quando scrivi la tua lettera, cerca di non bruciare i tuoi ponti perché potresti averne bisogno in futuro.

"I tuoi datori di lavoro potrebbero fornirti un riferimento o, se rimani nello stesso campo, potresti comunque creare reti negli stessi ambienti o voler tornare in futuro", ha affermato Rice. "È sempre bene rimanere in contatto con i tuoi vecchi colleghi e con i social network come LinkedIn, potrebbe essere difficile evitarli."

Questi sono anche buoni consigli da tenere a mente quando la conversazione informa il proprio supervisore o manager che si sta lasciando. Breve e semplice va bene; non c'è motivo di spiegare i tuoi motivi se non vuoi. Rimani educato, rispettoso e professionale durante tutta la discussione.

Esempio di lettera di dimissioni

Sulla base dei consigli dei nostri esperti, ecco un modello di lettera di dimissioni per tutti gli usi che puoi compilare con i tuoi dati personali. Ricorda che non ti viene richiesto di includere il motivo della dimissione nella tua lettera.

[Data odierna]

Gentile [nome del supervisore],

Ti preghiamo di accettare questa lettera come mia formale rinuncia al mio ruolo di [titolo]. Il mio ultimo giorno con [azienda] sarà [data di fine].

Per facilitare la transizione dopo la mia partenza, sono felice di aiutarvi con qualsiasi attività di formazione durante le mie ultime settimane di lavoro. Intendo lasciare istruzioni complete e registri aggiornati per la mia sostituzione.

Vorrei cogliere l'occasione per ringraziarvi per le conoscenze e l'esperienza acquisite lavorando qui. Sono molto grato per il tempo che ho trascorso nel nostro team e per le relazioni professionali che ho costruito. È stato un piacere lavorare per te e spero che i nostri percorsi si incrocino di nuovo in futuro.

Cordiali saluti,

[La tua firma e il nome stampato]

Se scegli di fornire un motivo per partire, nella tua lettera o durante la conversazione con il tuo datore di lavoro, sii chiaro e positivo, concentrandoti su ciò che stai guadagnando dal cambiamento e non sulle circostanze che lo hanno causato. Mantieni sempre la tua professionalità e mantieni le cose formali.

"Ricorda che le persone lasciano il lavoro ogni giorno e il tuo manager sarà abituato al processo", ha detto Rice. "Se sei cortese e premuroso quando ti dimetti dal tuo lavoro, renderai il processo più semplice per tutti e ti metterai sulla strada giusta per il successo futuro."